Verde marrone verde azzurro.
[Soave, Primavera, Usaegetta]

Verde marrone verde azzurro.

[Soave, Primavera, Usaegetta]

  Agosto 30, 2014 at 03:35am
1000drawings:

marieassenat

1000drawings:

marieassenat

(via nessunomifaradelmale)

Scesero correndo lungo il sentiero e arrivarono ai piedi dei faraglioni. Lì entrarono in una cabina, appoggiarono maschere e pinne, si spogliarono in fretta nudi e si guardarono chiusi tra le vecchie assi piene di mare e di sale, poi si abbracciarono per un momento e tutti stretti sentirono il loro odore (lei lo annusò tra il collo e la spalla), infilarono i costumi e scesero verso la grande piscina naturale di mare frizzante tra i picchi. Infilarono pinne e maschere molto in fretta, si tuffarono, si guardarono sott’acqua e si presero per mano un momento, poi riemersero. Lei aveva i capelli gocciolanti e flottanti sull’acqua, e le ciglia gocciolanti sugli occhi a mandorla e altre gocce sul volto un po’ contratto per il sale dentro agli occhi e per le brevi raffiche gentili di acqua, aria e jodio che il vento soffia dalla stretta gola della prima roccia. Lui avrebbe voluto dirle “Come sei splendente” perchè il cuore di lei e tutto il suo carattere selvatico splendevano di una grandissima autonomia naturale e solitaria. Ma egli fu geloso di questa autonomia e della sua fortunata bellezza e qualcosa di meschino gli fece dire soltanto “Come sei carina”, ma lei nella sua felice sordità e autonomia marina non udì. Si tennero per mano e guardarono sott’acqua nelle profondità sempre più buie piccoli branchi di saraghi (più l’abisso sprofondava più lei stringeva la mano di lui), nuotando lenti e come volanti atteaversarono il bacino e toccarono con mani di madreperla le prime rocce taglienti del Monacone. Lì si arrampicarono dentro forre e cunicoli fino alla cima e tra grosse lucertole restarono al sole. Poi tornarono a inabissarsi nelle profondità marine, poi riemersero e nuotarono lentamente e raggiunsero il punto da dove erano partiti.

Goffredo Parise, Sillabari (Estate)
  Agosto 29, 2014 at 03:21am
Martedì è il giorno delle cartoline.

Martedì è il giorno delle cartoline.

  Agosto 27, 2014 at 02:53am

"너로된 이불, Blanket of you" 2009

(via ispiratevi)

Abito qui.
[Soave, Primavera, Usaegetta]

Abito qui.

[Soave, Primavera, Usaegetta]

#vali  #analogic  #noi  #soave  
  Agosto 25, 2014 at 02:02pm

cose che mi piacciono:

quando appoggi le labbra alla mia fronte non per baciarmi ma così, per appoggiarle da qualche parte - l’ombra - i cavalcavia - svegliarmi per prima - accarezzare le piante profumate - quando scendi le scale di corsa - i maschi che si levano la maglietta e se la mettono sulla spalla sinistra - il colore dei fagioli - le porte degli ascensori - il vento forte vicino alle cascate - le sopracciglia bionde - G. quando mi ha detto “ho fatto una lista veloce delle cose da portare in vacanza e ci sei anche tu” e ha sentito il mio sorriso da dietro il telefono - il miele con il cucchiaino - ti ho visto - Morrissey - i pavoni da lontano - le femmine quando si toccano la pancia.

  Agosto 25, 2014 at 12:53pm

(via laurenarlene)


L. Turci; Al carvaj

L. Turci; Al carvaj

ri-flessi.

ri-flessi.

#peschiera  #noi  #vali  
  Agosto 22, 2014 at 03:20am

ODESZA feat Zyra – Say My Name ›

Ti guardo fare la discesa in bici con il giubbino che si è gonfiato d’aria e le mani in alto, staccate dal manubrio, non hai paura di cadere e se ascolto bene mi sembra di sentirti urlare uuuh, piano, senza farti sentire. Ma dura pochissimo, nella mia immaginazione l’attimo dopo ti sto già togliendo la maglietta.

  Agosto 20, 2014 at 08:13am
Ci sono delle persone che d’inverno cercano i tesori persi e dimenticati d’estate. [Jesolo, Gennaio, Usaegetta]

Ci sono delle persone che d’inverno cercano i tesori persi e dimenticati d’estate.

[Jesolo, Gennaio, Usaegetta]

  Agosto 19, 2014 at 03:35am
juliapott:

#viabusstop #japan #springsummer2014 #illustration

juliapott:

#viabusstop #japan #springsummer2014 #illustration

Cercatore di conchiglie sulla spiaggia desolata.
[Jesolo, Gennaio, Usaegetta]

Cercatore di conchiglie sulla spiaggia desolata.

[Jesolo, Gennaio, Usaegetta]

  Agosto 18, 2014 at 02:58am

cose che mi piacciono oggi:
le schiene nude - gli aghi - prendere le misure - la sabbia che si attacca alla pelle - accarezzare il muschio - l’odore della resina dei pini - ti vengo dietro - il mare quando è calmo - il mare quando è mosso - rosso corallo - i capelli ricci con il sale - il pane - quando mi guardi da lontano - gli ultimi accordi - gli specchi antichi - artemoltobuffa - il segno della canottiera - conosco una scorciatoia - vegetazione - i bar delle stazioni - avrei potuto aprire le mani e prenderti - gli alberi di mandarino - cardigan - l’acqua frizzante - basta solo mettere dei tempi lunghi.

  Agosto 17, 2014 at 05:42am